Confronta gli pneumatici e trova il prezzo migliore!

11 domande-risposte per conoscere meglio le gomme invernali

Gli pneumatici invernali suscitano sempre molti interrogativi. Per conoscerli meglio, in questa guida troverete 11 domande e relative risposte su alcuni dei principali argomenti in materia: pressione, guida sulla neve, normativa vigente sugli pneumatici invernali, impatto ambientale, simbolo 3PMSF, pneumatici M+S, pneumatici 4 stagioni...

Pneumatici invernali domande-risposte: pressione, normativa, catene da neve, prezzi, ambiente, 3PMSF...

11 domande sugli pneumatici invernali: conoscete tutte le risposte? © Adobe Photo

Che differenza c’è tra pneumatici invernali, pneumatici neve e gomme termiche?

Non c’è nessuna differenza tra queste denominazioni, si tratta sempre di pneumatici invernali. Chiamati comunemente anche pneumatici da neve o gomme termiche, gli pneumatici invernali, come si deduce dal nome, sono pneumatici pensati per essere utilizzati alle basse temperature invernali.

Pneumatici invernali, catene, calze da neve...

Perché montare gli pneumatici invernali?

Gli pneumatici invernali sono fondamentali nelle regioni caratterizzate da inverni rigidi, frequenti precipitazioni nevose e formazione di ghiaccio sulle strade. Su neve, ghiaccio e strade bagnate, le gomme invernali sono più sicure, offrendo maggiore aderenza e spazi di frenata più brevi.

 2 o 4 pneumatici invernali?

Quando bisogna montare le gomme invernali?

In Italia, su buona parte della rete stradale e autostradale, dal 15 novembre al 15 aprile vige l’obbligo di circolare con pneumatici invernali o catene a bordo per le autovetture e i mezzi pesanti. Infatti, quando la temperatura si avvicina ai 7°C, il battistrada delle gomme estive si indurisce e perde aderenza. Per contro, le gomme invernali sono realizzate con una mescola più morbida che si mantiene elastica alle basse temperature, offrendo prestazioni superiori e spazi di frenata più brevi.

Quando bisogna montare le gomme invernali?

Che differenza c’è tra pneumatici estivi e pneumatici invernali?

La principale differenza tra pneumatici estivi e pneumatici invernali sta nella struttura del battistrada. Il battistrada delle gomme invernali presenta un disegno e una mescola differenti, ottimizzati per le basse temperature e per offrire maggiore grip e tenuta di strada in condizioni invernali, su neve, ghiaccio e bagnato. Il battistrada degli pneumatici invernali è inoltre caratterizzato da un rapporto pieni/vuoti più basso rispetto alle gomme estive, con scanalature ampie e profonde per consentire una rapida espulsione dell’acqua e della neve. Infine le numerose lamelle presenti sul battistrada delle gomme invernali assicurano una maggiore capacità di trazione, agendo come tanti piccoli artigli.

Differenze tra pneumatici invernali e pneumatici estivi

Le gomme invernali costano più delle gomme estive?

Sì, le gomme invernali sono in genere più costose delle estive. A seconda delle marche, le differenze di prezzo possono variare dal 10 al 20% a parità di codice di velocità. Alla base di questa differenza di prezzo, troviamo i materiali che nelle gomme invernali sono più ricercati e quindi più costosi. Inoltre la scolpitura e le lamelle del battistrada degli pneumatici invernali, studiate per offrire maggiore aderenza e trazione, ad esempio sulla neve, richiedono stampi più elaborati e un processo di fabbricazione più complesso rispetto agli pneumatici estivi.

Per risparmiare, montare pneumatici di misura più piccola rispetto agli estivi e non aspettate l’ultimo momento per acquistare le gomme invernali. A inizio autunno, troverete un’ampia scelta e spenderete meno.

I 2 vantaggi di montare pneumatici invernali più piccoli degli estivi

Che impatto ambientale hanno le gomme invernali?

Come tutti gli pneumatici, anche le gomme invernali sono realizzate con prodotti petroliferi e sostanze chimiche inquinanti per l’ambiente. Da qui è nata l’esigenza per i produttori di sviluppare pneumatici ecologici a basso impatto ambientale. Tuttavia, nella scelta tra pneumatici estivi e invernali, va detto anche che, se nella stagione fredda tutti i veicoli fossero dotati di gomme invernali, l’utilizzo del sale sulle strade per sciogliere neve e ghiaccio, potrebbe essere fortemente ridotto. Il sale infatti, che ha come principale componente chimico il cloruro di sodio, se utilizzato in grandi quantità provoca danni all’ambiente e altera l’ecosistema.

Pneumatici verdi: meno consumo, meno inquinamento

Come riconoscere uno pneumatico invernale?

L’unico simbolo che certifica adeguatamente le qualità invernali di una gomma è il 3PMSF (3 Peak Mountain Snow Flake) costituito da un fiocco di neve inserito nel profilo di una montagna a tre cime. Per ottenere questa certificazione, le gomme devono superare specifici test di trazione e frenata su fondo innevato, condotti da enti esterni. Quindi se volete acquistare pneumatici dalle qualità invernali certificate, fate riferimento a questa marcatura.

Pneumatici invernali M+S e 3PMSF: quali scegliere?

Gomme invernali o 4 stagioni: quale è la scelta migliore?

Le gomme quattro stagioni sono gomme polivalenti utilizzabili tutto l’anno ma meno efficaci rispetto alle gomme invernali, soprattutto su neve e ghiaccio. Le gomme quattro stagioni possono dunque rappresentare un’alternativa accettabile solo nelle regioni a clima temperato dove la temperatura raramente scende sotto lo zero e le precipitazioni nevose sono un evento eccezionale. La scelta tra gomme invernali e quattro stagioni dovrà dunque essere effettuata in base all’utilizzo che se ne intende fare e alle condizioni climatiche della regione di appartenenza.

Gomme invernali o 4 stagioni: quale è la scelta migliore?

Pneumatici invernali obbligatori in Italia

Pneumatici invernali: in quali paesi sono obbligatori?

Come gonfiare gli pneumatici in inverno?

Vediamo come regolare la pressione delle gomme nella stagione invernale:

  • Innanzitutto controllate la pressione di gonfiaggio raccomandata dal costruttore del vostro veicolo. Solitamente, la pressione delle gomme è indicata nel manuale d’uso del veicolo, ma anche sul montante della portiera del conducente e sullo sportello del serbatoio del carburante. Inoltre potete trovarla nel nostro database.
  • Aggiungete 0,2 bar alla pressione raccomandata.
  • La pressione degli pneumatici deve essere sempre controllata a freddo, ovvero il veicolo deve essere fermo da almeno due ore o aver percorso meno di 3 km a velocità ridotta.

La giusta pressione delle gomme in inverno?

Come guidare in inverno? Consigli di guida su neve e ghiaccio

Nella stagione invernale, soprattutto su neve e ghiaccio, è necessario guidare con maggiore prudenza e cautela:

  • Adottare una guida morbida e tranquilla
  • Ridurre la velocità e mantenere la distanza di sicurezza dagli altri veicoli
  • Rallentare in prossimità di una curva e accelerare progressivamente per mantenere l’aderenza
  • Nelle salite ripide o in caso di pattinamento delle ruote, inserire una marcia più alta
  • Quando la luminosità si riduce, accendere i fari anabbaglianti
  • Se perdete il controllo in frenata, lasciate il pedale del freno

Guida su neve e ghiaccio: 3 errori da non commettere

Articoli correlati

8 jeux sans matériel pour s’occuper en voiture

Qu’il peut être long le voyage en voiture pour partir en vacances ! Vous avez préparé toutes les valises mais sur le trajet, vous vous rendez compte que vous avez oublié les boîtes de jeux pour occuper les enfants en voiture. Pas de panique ! On oublie un peu les écrans et les jeux tout prets. Pour petits et grands, on vous propose 8 jeux à faire sans avoir besoin de matériel.

Viaggiare in auto d’estate: come difendersi dal caldo

Con il caldo torrido dell’estate, l’abitacolo dell’auto si surriscalda rapidamente e può diventare una trappola letale. Per questo è importante non lasciare mai bambini e animali al suo interno. Quando si lascia l’auto al sole, la lamiera e gli interni in plastica nera assorbono i raggi solari, restituendo calore all’abitacolo. Ecco alcuni consigli per raffreddare l’auto e viaggiare in estate senza soffrire il caldo.

Neopatentati: quale auto e assicurazione scegliere?

Anche se è importante trovare la propria indipendenza, un giovane automobilista non può destinare tutti i suoi risparmi all'acquisto di un primo veicolo, usato o nuovo. rezulteo risponde a tutte le domande che ogni neopatentato e futuro acquirente ha il diritto di porsi.

Le 8 più belle strade costiere d’Europa per un road trip in auto

Le vacanze estive si avvicinano e state pensando a un viaggio in auto da sogno? Ecco 8 fantastiche mete turistiche in Italia e in Europa, per un road trip in auto memorabile. Viaggi all’insegna dell’arte, della natura e della cultura lungo le strade costiere più belle d’Europa. Fate il pieno di emozioni e non dimenticate di controllare l’auto prima di partire: montare le gomme estive, verificare la pressione e l’usura delle gomme, cambiare la ruota di scorta...