Dopo un primo studio condotto sull'argomento nel 2019, rezulteo ha analizzato la popolarità delle marche di pneumatici in Europa in questo anno di Covid-19 studiando i volumi di ricerca dei produttori in ogni Paese su Google dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020. Lo studio include un'analisi dei volumi di ricerca globali per le stesse parole chiave tra il 2019 e il 2020.

Da Pubblicato il: Giugno 10, 2021Categorie: Marche e prodotti435 parole2.3 min leggere
Ricerca su Google di marche di pneumatici
© Firmbee / Pixabay

Lo studio ha preso in considerazione le query “marca” + “pneumatico” nelle lingue ufficiali di ogni Paese europeo. Le marche di pneumatici più ricercate secondo i dati di Google Ads dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020.

Michelin si distingue in tutta Europa, essendo la marca di pneumatici più ricercata in 20 Paesi tra cui Francia, Spagna, Italia, Polonia, Regno Unito, Belgio, Svizzera e Turchia. rezulteo ha un sito dedicato per ognuno di questi Paesi con innovativi strumenti di confronto dei prezzi degli pneumatici. In Germania e in Austria – in cui è presente anche rezulteo – Continental è il più ricercato sul motore di ricerca Google. Secondo lo studio, il produttore tedesco è anche il più ricercato in altri Paesi europei come la Svezia, la Serbia, la Grecia, che ha superato Michelin, avanti nel 2019, e la Norvegia.

Altri marchi di pneumatici spiccano in alcuni Paesi dell’Europa orientale come Hankook in Ucraina e Lettonia, Nokian in Finlandia e Bulgaria, Toyo in Estonia, Nexen nella Macedonia settentrionale e Kumho in Ungheria.

Ben posizionato nella maggior parte dei Paesi, Goodyear non è mai il marchio di pneumatici più ricercato in un Paese che viene detronizzato in Bielorussia, dove si è distinto nel 2019. È il duo Nexen e Hankook, di pari passo, che condividono il comando nel 2020. 

Le marche di pneumatici più ricercate su Google
© rezulteo 

In un anno segnato da numerose restrizioni nella maggior parte dei Paesi del mondo, il mercato dei pneumatici non è sfuggito alla crisi. Anche su Google, il numero di ricerche è diminuito. Ma non tutti i Paesi sono stati colpiti allo stesso modo, e alcuni se la sono cavata molto bene. Secondo lo studio di rezulteo, in Germania e Austria, per esempio, il numero di ricerche di marche di pneumatici è aumentato del 10% nel 2020 rispetto al 2019. Lo stesso nei Paesi Bassi, dove l’aumento è stato del 9%, mentre in Turchia, Svezia e Finlandia si è registrato un aumento del 24% in questo periodo. In Svizzera, le cifre rimangono allo stesso livello da un anno all’altro.

Il Belgio (-11%), la Spagna (-4%) e il Regno Unito (-1%) riescono a limitare gli effetti della crisi nel 2020. In Francia, il quadro è meno roseo, con un calo del 33% nelle ricerche di marchi di pneumatici nel 2020, così come in Polonia (-21%) e in Italia (-19%). Ma le cifre sono le più schiaccianti si registrano nei Balcani secondo questo studio: – 58% in Serbia, – 55% in Montenegro e – 62% in Croazia e Bosnia-Erzegovina.

Metodologia dello studio: analisi dei volumi di ricerca di 28 marchi di pneumatici con le query “marca” + “pneumatico” nelle lingue ufficiali di tutta Europa su Google Ads nel periodo dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020. Questa analisi non è assolutamente rappresentativa dell’intero mercato dei pneumatici e offre solo un campione del comportamento dei consumatori.

Condividi questo articolo dove vuoi!