Trova i migliori pneumatici al miglior prezzo

Ti guideremo nell'acquisto dei tuoi pneumatici

Manutenzione dei sensori TPMS: tutto quello che c’è da sapere

Obbligatorio sui veicoli nuovi dal 1° novembre 2014, il TPMS controlla costantemente la pressione degli pneumatici e segnala gli eventuali cali di pressione sul display di bordo. Semplice e pratico, il TPMS richiede un minimo di manutenzione per il buon funzionamento del sistema.
la manutenzione del TPMS grazie ai sensori

Come effettuare la manutenzione del TPMS grazie ai sensori © rezulteo

Come interpretare gli indicatori sul dispaly di bordo

L'indicatore del TPMS compare qualora si rilevi un'anomalia sugli pneumatici . Due tipi di immagini si possono presentare  :

  • Indicatore fisso : Indica un'anomalia sulla pressione degli pneumatici . Occorre verificare e regolare la pressione degli pneumatici al più presto.
  • Indicatore lampeggiante e/o rosso : Indica che il dispositivo di controllo della pressione rileva un errore. Il vostro TPMS non è più affidabile. Il dispositivo è da portar in assistenza nel più breve tempo.

Quello che c’è da sapere sulla manutenzione del TPMS

Per assicurarsi un buon funzionamento del TPMS occorre rispettare 3 semplici regole :

  1. Informare sempre il gommista o l’autofficina se il veicolo è dotato di TPMS.
  2. Individuare il tipo di TPMS montato sul veicolo: diretto o indiretto. A tal fine, basta guardare la valvola di gonfiaggio delle gomme:
  • Se è flessibile (generalmente in plastica nera), il TPMS è indiretto.

    TPMS indiretto è flessibile

    © rezulteo

  • Se è rigida (in plastica o in alluminio), il TPMS è diretto.

    TPMS diretto è rigida

    © rezulteo

    3. In caso di TPMS diretto, è necessario prestare particolare attenzione nelle seguenti situazioni:

  • Cambio gomme o ruote (inverno/estate): il tecnico dovrà effettuare varie verifiche e configurazioni.

In caso di foratura :

  • non utilizzare mai le bombolette “gonfia e ripara” perché possono danneggiare i sensori. 
  • ricorda di configurare la ruota di scorta se è anch'essa dotata del TPMS.

Cosa il gommista è tenuto a fare per la manutenzione di TPMS 

Se il veicolo è dotato di TPMS indiretto, il gommista o il tecnico dell’officina che effettua il montaggio delle gomme non ha particolari precauzioni da prendere.

Se invece il veicolo è dotato di TPMS diretto, il tecnico dovrà compiere le seguenti operazioni:

In caso di cambio ruote (pneumatici e cerchi)

  • Controllare che i sensori siano in buono stato
  • Sostituire le guarnizioni
  • Configurare i sensori (in base al veicolo e ai sensori)
  • Verificare la corretta trasmissione delle informazioni tra sensori e ricevitore TPMS

In caso di cambio ruote (pneumatici e cerchi)

  • Verificare la compatibilità dei sensori installati con il ricevitore TPMS
  • Eseguire le operazioni sopra indicate per il cambio gomme

Informazione rezulteo: la durata della batteria del sistema è di circa 5-7 anni. Non è sostituibile e i sensori di pressione devono essere sostituiti in caso di errore.

Manutenzione dei sensori TPMS: tutto quello che c’è da sapere

© rezulteo

Ti siamo stati di aiuto?

Sullo stesso tema

Argomenti correlati

Gomma bucata o danneggiata

Gomma bucata o danneggiata

Cosa fare in caso di foratura di uno pneumatico? In questa sezione troverete informazioni sulla manutenzione della ruota di scorta; sui vari metodi di riparazione di una gomma forata (kit riparazione pneumatico…) e sulle precauzioni da prendere quando si viaggia con una gomma riparata. Scoprite anche come individuare danni e difetti degli pneumatici: usura anomala, ernia, incrinatura… per la vostra sicurezza!

TPMS e pressione pneumatici

Pneumatico sgonfio

Pneumatico sgonfio

Una gomma sgonfia mette a rischio la vostra sicurezza! Imparate a interpretare i segnali del sensore di pressione pneumatici e ad individuare eventuali perdite di pressione. Scoprite anche i vari metodi per riparare una gomma. In questa rubrica, troverete tutte le informazioni che vi occorrono per gonfiare al meglio le vostre gomme.