Trova i migliori pneumatici al miglior prezzo

Ti guideremo nell'acquisto dei tuoi pneumatici

Nuove disposizioni per la revisione auto: ecco cosa cambia per gli pneumatici

Da 20 maggio, in Italia e in molti altri paesi europei, entreranno in vigore importanti novità per quanto riguarda la revisione auto. Vediamo le nuove disposizioni e cosa cambia per gli pneumatici!

Pneumatici in revisione

Ecco le nuove disposizioni sulla revisione in materia di pneumatici.. © Fotolia

3 nuove carenze

Con la direttiva europea che entrerà in vigore in Italia dal 20 maggio 2018, si profilano importanti novità per la revisione auto. In sintesi, si passa da 410 difetti tecnici dichiarati a 610. Il controllo sarà dunque un po’ più approfondito e permetterà di individuare 3 tipi di carenze: lievi, gravi e pericolose.

  • Le carenze lievi non hanno conseguenze significative sulla sicurezza del veicolo o ripercussioni sull’ambiente. In caso di accertamento di carenze lievi, queste dovranno essere corrette ma non comportano l’obbligo di ripresentare il veicolo al controllo. Il controllo si considera superato e il veicolo può circolare liberamente.
  • Le carenze gravi pregiudicano la sicurezza del veicolo e possono avere ripercussioni negative sull’ambiente o mettere a repentaglio la sicurezza degli altri utenti della strada. In tal caso il controllo si considera non superato, il veicolo può circolare ma dovrà essere sottoposto ad un altro controllo tecnico nei 2 mesi successivi.
  • Le carenze pericolose costituiscono un rischio diretto e immediato per la sicurezza stradale e hanno gravi ripercussioni sull’ambiente. In caso di accertamento di carenze pericolose, il controllo si considera non superato e il veicolo non potrà circolare a partire dalla mezzanotte del giorno in corso fino a ripristino e nuova revisione nei 2 mesi successivi.

Quali carenze lievi si possono riscontrare sui vostri pneumatici?

In materia di pneumatici, troviamo 4 carenze lievi:

  • Usura anormale;
  • Pneumatico in attrito o a rischio di attrito con altri componenti flessibili del veicolo;
  • TPMS difettoso e pneumatico visibilmente sgonfio;
  • Pressione degli pneumatici anormale o non rilevabile.

Quali carenze gravi si possono riscontrare sui vostri pneumatici?

In materia di pneumatici, troviamo 8 carenze gravi:

  • Dimensione, indici di carico e di velocità non conformi con rischi per la sicurezza stradale;
  • Pneumatici di dimensioni differenti o di diverso tipo sullo stesso asse;
  • Pneumatici di costruzione differente;
  • Pneumatici gravemente danneggiati o tagliati;
  • Limite di usura raggiunto;Pneumatico in attrito o a rischio di attrito con altri componenti del veicolo, senza compromettere la sicurezza della guida;
  • Pneumatico riscolpito non conforme ai requisiti;
  • Sistema di controllo della pressione degli pneumatici (TPMS) difettoso.

In caso di accertamento di carenze gravi, il controllo si considera non superato. Le carenze accertate dovranno essere corrette e il veicolo dovrà essere sottoposto ad un altro controllo tecnico nei 2 mesi successivi.

Quali carenze pericolose si possono riscontrare sui vostri pneumatici?

In materia di pneumatici, troviamo 4 carenze pericolose assolutamente da evitare:

  • Pneumatico che tocca altre parti fisse del veicolo compromettendo la sicurezza della guida;
  • Tortiglia dello pneumatico visibile o danneggiata;
  • Profondità del battistrada inferiore a 1,6 mm;
  • Pneumatico riscolpito non conforme, strato di protezione della tortiglia danneggiato.

In caso di accertamento di carenze pericolose, il controllo si considera non superato e il veicolo non potrà circolare dal giorno successivo al controllo tecnico. Le carenze accertate dovranno essere ripristinate e il veicolo dovrà essere sottoposto ad un ulteriore controllo tecnico nei 2 mesi successivi.

Articoli correlati

Il comparatore prezzi di rezulteo è ora disponibile su Rastreator.com

rezulteo rafforza la sua partnership con il comparatore spagnolo Rastreator.com fornendo il suo comparatore prezzi pneumatici.