Rezulteo
Trova i migliori pneumatici al miglior prezzo

Ti guideremo nell'acquisto dei tuoi pneumatici

6 consigli per tenere pulita la tua auto

La bella stagione è il momento ideale per effettuare una pulizia accurata della propria auto. Per chi ne ha la possibilità, in questo articolo abbiamo raccolto alcuni consigli fai da te per pulire la propria auto tranquillamente a casa, con prodotti naturali ed economici, senza ricorrere all’autolavaggio. Per mantenere in buono stato l’esterno e gli interni della propria auto è opportuno effettuare una pulizia approfondita due volte all’anno. Ecco alcuni consigli sui prodotti da utilizzare per tenere l’auto sempre pulita e protetta.

Bien nettoyer les sièges, moquettes de sa voiture pour la garder saine

© Adobe Stock

Tirare a lucido i cerchioni

Per chi ama la propria auto, avere cerchi puliti e splendenti è una necessità! Durante la guida, la polvere prodotta dalle pastiglie dei freni tende ad accumularsi sui cerchioni e rimuoverla può essere difficoltoso.  

In commercio esistono detergenti specifici per la pulizia dei cerchioni che riducono l’aderenza della polvere creando una pellicola protettiva trasparente. Un’alternativa efficace ed ecologica per pulire i cerchioni dell’auto è rappresentata dall’aceto di vino bianco, un prodotto non aggressivo e privo di sostanze chimiche. Per pulire i cerchi e farli tornare come nuovi:  

  1. spruzzare un po’ di aceto direttamente sul cerchione e su un panno pulito;
  2. strofinare a fondo e utilizzare uno spazzolino per le parti più difficili da raggiungere fino ad ottenere la brillantezza originaria;
  3. risciacquare i cerchi con acqua pulita. 

I cerchi lucidati a specchio aggiungeranno un tocco di stile alla tua auto e saranno ancora più eleganti se abbinati a pneumatici di design.

Come pulire gli interni in plastica dell’auto

Il cruscotto e le altre parti in plastica all’interno dell’abitacolo non sono difficili da pulire ma è importante utilizzare i prodotti giusti che consentano di rimuovere la polvere senza lasciare aloni. Per rimuovere la polvere e lo sporco è sufficiente passare un panno umido sulle plastiche interne, aiutandosi con un pennello per raggiungere i punti più nascosti. Quindi asciugare le superfici con un altro panno pulito. Per una pulizia più approfondita, si può mescolare all’acqua un po’ di sapone o utilizzare un normale detergente per vetri, avendo cura di non spruzzare il prodotto direttamente sui pulsanti e sulle parti elettroniche! Una volta terminato, asciugare bene in modo da non lasciare aloni. In alternativa, in commercio sono disponibili prodotti specifici per auto a base di cere vegetali che hanno la doppia funzione di:

  • pulire, ravvivare e proteggere dalla polvere il cruscotto e le altre parti in plastica;
  • proteggere il cruscotto dall’azione scolorante dei raggi ultravioletti.

 

Suggerimento: per ravvivare il cruscotto e le altre plastiche interne dell’auto si può usare anche del semplice olio di oliva, da stendere con un panno morbido. In tal caso evitare di ungere il volante e il pomello del cambio! Un altro rimedio casalingo per lucidare il cruscotto è l’ammorbidente per il bucato.

Come pulire i sedili dell’auto

Come pulire i sedili in tessuto o in pelle dell’auto? Innanzitutto, se notate una macchia ancora fresca, la cosa importante è intervenire subito. Quando la macchia è secca infatti è più difficile rimuoverla e potrebbe non essere più possibile eliminarla.

Come si smacchia il sedile di un’auto? Per smacchiare i sedili dell’auto senza acquistare costosi prodotti specifici, si possono utilizzare molti prodotti di uso comune, generalmente presenti in ogni casa:

  • sui sedili in tessuto utilizzare acqua gassata, aceto bianco, sapone liquido per piatti o sapone di Marsiglia, ammoniaca, acqua ossigenata a seconda del tipo di macchia;
  • sui sedili in pelle utilizzare un panno in microfibra imbevuto di latte detergente o salviette per neonati. Attenzione! Per evitare di rovinare la pelle non utilizzare acqua o detergenti aggressivi;
  • per le macchie di inchiostro, erba, rossetto o gomma da masticare su sedili in tessuto utilizzare alcol etilico;
  • per i peli di animali passare un rullo di nastro adesivo;

Infine, per prevenire la formazione di macchie, utilizzare dei coprisedili o applicare sui tessuti uno spray antimacchia impermeabilizzante. 

Dopo aver smacchiato, sciacquare senza bagnare troppo i sedili e lasciare i finestrini aperti per far asciugare. I prodotti specifici per auto, venduti nei supermercati o nei negozi di autoricambi, hanno il vantaggio di essere molto efficaci ma costano di più e contengono sostanze chimiche spesso dannose per la salute e l’ambiente.

Un ultimo consiglio! Quando circolate in un ambiente molto inquinato, come il traffico cittadino, arieggiate regolarmente l’auto per evitare l’accumulo di sostanze inquinanti all’interno dell’abitacolo. L’abitacolo di un’automobile, infatti, essendo un ambiente molto piccolo, si satura rapidamente e il livello di inquinamento e di biossido di azoto al suo interno può essere elevato.

Come pulire la carrozzeria senza lasciare aloni

Per mantenere la verniciatura in condizioni ottimali si consiglia di lavare regolarmente l’auto.

Per lavare bene un’auto non servono prodotti dispendiosi e tanta acqua. Munitevi di un panno asciutto, una spugna pulita, un secchio d’acqua con sapone nero o a base di olio di lino o con bicarbonato di sodio e dopo aver lavato la carrozzeria, cambiate l’acqua nel secchio e aggiungete un po’ di aceto bianco per eliminare le tracce di calcare.

Al termine dell’operazione di lavaggio, asciugate accuratamente la carrozzeria e passate alla lucidatura. Infine, per mantenere la carrozzeria sempre come nuova, non dimenticate di applicare la cera. La cera crea uno strato protettivo che preserva la lucentezza della vernice e protegge dalle intemperie. 

Suggerimento: in commercio si trovano pellicole adesive trasparenti che proteggono la carrozzeria dai piccoli graffi e dall’usura del tempo. Queste pellicole si applicano facilmente su portiere, specchietti retrovisori, paraurti e servono a proteggere le parti della carrozzeria più esposte all’usura.

 

Come pulire i vetri dell’auto

Pulire i vetri dell’auto è essenziale per la sicurezza! Come tutte le superfici vetrate, per pulire il parabrezza, il lunotto e i vetri laterali basta un semplice detergente per vetri. Spruzzate il prodotto direttamente sui vetri o su un panno morbido, quindi pulire accuratamente le superfici.

Per la pulizia del lunotto termico si consiglia di passare il panno in orizzontale per non danneggiare le resistenze elettriche. Non dimenticate di pulire gli specchietti retrovisori e i gruppi ottici (fanali, indicatori di direzione ecc…).

Suggerimento: per una pulizia perfetta dei vetri, asciugate prima con un panno morbido e poi con la carta di giornale che eliminerà gli aloni e ogni traccia di sporco.

 

Come pulire i tappetini dell’automobile

Per pulire accuratamente i tappetini e la moquette all’interno dell’auto, la cosa migliore è utilizzare l’aspirapolvere. In alternativa, prelevare i tappetini dall’auto e sbatterli per rimuovere sporcizie ed eventuali peli di animali. Infine, per eliminare le macchie si possono utilizzare gli stessi prodotti naturali sopra citati, a seconda del tipo di macchia.

Suggerimento: per rimuovere i peli di cane e lo sporco più difficile passare con un panno o una spugna umidi.

Articoli correlati

Coronavirus: come prendersi cura della propria auto durante l'isolamento?

A causa dell’emergenza sanitaria per l’epidemia di Covid-19, molte automobili sono rimaste ferme in garage o in strada, per effetto delle restrizioni alla mobilità imposte dal Governo. Salvo comprovate ragioni, abbiamo l’obbligo di restare a casa per contenere il contagio. Come è noto, se un’auto rimane ferma per lungo tempo alcune parti possono deteriorarsi mentre le gomme possono deformarsi se non sono sufficientemente gonfie. Per questo è importante prendersi cura della propria auto, per ritrovarla nelle migliori condizioni quando l’isolamento collettivo sarà finito.

Come sostituire i fusibili bruciati dell’auto

I fusibili per auto hanno la funzione di proteggere i dispositivi elettrici di un veicolo da cortocircuiti o sovraccarichi. Se un faro, un indicatore di direzione, la radio, il tergicristallo, il lunotto termico o un altro componente elettrico non funzionano, potrebbe essere semplicemente un fusibile che si è bruciato. Per questo è importante avere sempre a disposizione una piccola scorta di fusibili di ricambio. Ma come si cambia un fusibile bruciato? Dove si trova la scatola dei fusibili? Come capire se un fusibile è bruciato?

Come cambiare l’olio motore da soli in poco tempo

Cambiare l’olio della macchina è un’operazione meno difficile di quanto si pensi e farlo da soli permette di risparmiare tempo e denaro. Ma come fare e quali strumenti utilizzare? Ecco i passaggi da seguire per effettuare il cambio dell’olio motore.

Quali sono le ruote motrici di un’auto?

Le ruote motrici sono le ruote collegate al motore che assicurano la trazione del veicolo. In base alla posizione del motore e delle ruote motrici, i veicoli possono essere a trazione anteriore, posteriore o integrale. I più diffusi sono i veicoli a trazione anteriore. Un veicolo si dice a trazione anteriore quando dispone di ruote motrici davanti e ruote direttrici dietro. Per contro, in caso di veicolo a trazione posteriore, le ruote che ricevono la forza propulsiva generata dal motore sono quelle posteriori. A queste due tipologie si aggiungono le auto a trazione integrale, dette anche auto 4x4, che sono dotate di quattro ruote motrici. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi di queste differenti configurazioni? Come si comportano sulla neve? E come cambia l’usura delle gomme?