Trova i migliori pneumatici al miglior prezzo

Ti guideremo nell'acquisto dei tuoi pneumatici

Test pneumatici estivi 2019 Auto Bild: la stagione dei test riparte alla grande

Per il consueto test annuale sulle gomme estive, Auto Bild ha selezionato e confrontato più di 50 prodotti nella dimensione 225/45 R17, con l’obiettivo di eleggere il migliore e il più equilibrato. Dopo un primo round di qualificazione, gli pneumatici che hanno ottenuto i migliori risultati sono passati alla fase successiva del test.

Migliori pneumatici estivi 2019: il test pneumatici estivi 2019 della rivista Auto Bild

Quali sono i migliori pneumatici estivi testati da Auto Bild? © Auto Bild

Prima scrematura su 53 pneumatici estivi

Lo scorso anno, Auto Bild ha testato e confrontato 51 pneumatici estivi nella misura 195/65 R15. Quest’anno, la rivista tedesca ha voluto fare di più e ha testato i seguenti 53 pneumatici estivi nella misura 225/45 R17:

Data la difficoltà di sottoporre tutti i 53 pneumatici al test completo, Auto Bild ha effettuato una prima scrematura per selezionare i 20 pneumatici finalisti, sottoponendo l’intero gruppo a due test di frenata, uno sull’asciutto a100 km/h, l’altro sul bagnato a 80 km/h. Rispetto allo scorso anno (differenza di 17,6 m sul bagnato e 8 m sull’asciutto), la differenza tra il primo e l’ultimo si è attenuata, pur restando significativa. Su fondo asciutto, il primo pneumatico impiega 34,2 m per arrestarsi mentre all’ultimo ne occorrono 39,1 m, per una differenza di quasi 5 m. Sul bagnato, il primo classificato ha registrato una distanza di frenata di 28,7 m contro i 39,4 m del peggiore. Ben 11 metri di differenza!

 

In conclusione, i marchi “noti” passano tutti al round successivo mentre dei marchi “primo prezzo” solo alcuni ce la fanno. Di seguito i 20 pneumatici finalisti:

  • Apollo Aspire XP
  • Bridgestone Turanza T005
  • Continental PremiumContact 6
  • Dunlop SportMaxx RT2
  • Falken Azenis FK510
  • Firestone Roadhawk
  • Fulda SportControl 2
  • Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5
  • Hankook Ventus S1 evo3
  • Kenda Emera A1 KR 41
  • Kleber Dynaxer UHP
  • Kumho Ecsta PS71
  • Maxxis Premitra 5
  • Michelin Pilot Sport 4
  • Nokian Wetproof
  • Pirelli P Zero
  • Sava Intensa UHP 2
  • Toyo Proxes Sport
  • Vredestein Ultrac Vorti
  • Yokohama Advan Fleva V701

7 pneumatici giudicati “soddisfacenti”

Dei 20 pneumatici che hanno superato la fase preliminare del test, 7 hanno ottenuto la valutazione “soddisfacente”. Tra questi, il Kumho Ecsta PS71 che ha dimostrato una buona resistenza all’aquaplaning ed efficacia sull’asciutto. Come debolezze, ha scontato il basso chilometraggio e l’elevata resistenza al rotolamento.

Con grande sorpresa, il Kenda Emera A1 è riuscito ad entrare nel gruppo dei finalisti registrando incredibili prestazioni nei test di frenata. Su fondo asciutto, ha concluso al 3° posto, a soli 70 cm dal primo classificato, mentre sul bagnato, si è aggiudicato un più che onorevole 8° posto davanti a pneumatici delle marche più blasonate. Buona anche la resistenza all’aquaplaning. Tra i punti deboli, una certa tendenza al sottosterzo sull’asciutto e il basso chilometraggio, ben26.000 chilometri in meno rispetto al prodotto più longevo. Pur essendo tra i prodotti più economici del test, secondo la rivista, il Kenda non offre un buon rapporto qualità/prezzo per la sua scarsa longevità e per la resistenza al rotolamento molto elevata.

I tre pneumatici Firestone RoadHawk, Maxxis Premitra HP5 e Kleber Dynaxer UHP hanno come punti di forza il prezzo basso e una buona resistenza al rotolamento. Per contro, il chilometraggio è limitato e, nonostante le buone prestazioni su fondo asciutto del primo, hanno una fastidiosa tendenza al sottosterzo e una risposta dello sterzo poco reattiva sia sull’asciutto che sul bagnato.

Roadhawk, il nuovo pneumatico Firestone

Firestone lancia un nuovo pneumatico per auto compatte e berline: il Roadhawk - Copyright © : Firestone 2016

Il Toyo Proxes Sport non è tra i migliori nei test di frenata su asciutto e bagnato ma dimostra buone performance nei test di guida e un livello di comfort elevato. Classificato secondo nella prova di resistenza all’aquaplaning, non convince Auto Bild per il basso chilometraggio e la resistenza al rotolamento elevata.

Pneumatico poco equilibrato per un utilizzo quotidiano, secondo Auto Bild,lo Yokohama Advan Fleva V701, sconta soprattutto la moderata aderenza e la scarsa precisione dello sterzo sul bagnato. Sull’asciutto si dimostra più efficace con brevi spazi di frenata e una bassa resistenza al rotolamento.

7 pneumatici giudicati “buoni”

Come lo Yokohama, il Dunlop SportMaxx RT2 si dimostra poco equilibrato, soprattutto sul bagnato dove si nota una tendenza al sottosterzo. Sull’asciutto è più efficace, con brevi spazi di frenata e un handling sportivo. Molto resistente all’aquaplaning, presenta anche un elevato chilometraggio.

Come il Dunlop, anche il Bridgestone Turanza T005 si distingue per il chilometraggio elevato ma offre prestazioni opposte sulle due superfici. La bassa resistenza all’aquaplaning e le sue prestazioni medie sull’asciutto, con una tendenza al sottosterzo, sono controbilanciate dalle ottime prestazioni sul bagnato, con brevi spazi di frenata e un handling molto sportivo. La resistenza al rotolamento è la più bassa del comparativo e, secondo Auto Bild, questo pneumatico offre una guida molto confortevole.

Bridgestone_Turanza_T005_battistrada

© Bridgestone / Tom Joy

Un po’ meno sportivo sul bagnato anche lo pneumatico indiano Apollo Aspire XP offre una bassa resistenza al rotolamento. Buona anche la resa chilometrica. Il prezzo basso e le prestazioni elevate si traducono in un eccellente rapporto qualità/prezzo.

A sua volta, il Vredestein Ultrac Vorti pur non essendo economico come i due precedenti pneumatici, si dimostra altrettanto efficace sul bagnato ed è tra i migliori sull’asciutto, in particolare per quanto riguarda l’handling.

Il Sava Intensa UHP 2 è, secondo Auto Bild, in assoluto il più economico. Oltre ad essere il meno caro tra i 20 pneumatici testati, è anche uno tra i più longevi, con il costo di utilizzo più basso ogni 1000 km percorsi. Inoltre presenta una bassa resistenza al rotolamento, spazi di frenata nella norma e una buona resistenza all’aquaplaning. Piuttosto efficace sull’asciutto, secondo la rivista tedesca, questo pneumatico offre una guida confortevole.

In fatto di prestazioni pure, il Pirelli P Zero è tra i migliori. 3° classificato nella frenata sul bagnato a 20 cm dal 1° e 4° sull’asciutto a 90 cm dal 1°, è stato anche il più veloce su pista asciutta e 3° su pista bagnata. Precisa e rapida la risposta di sterzo in tutte le situazioni. La nota dolente è il prezzo. Pur essendo tra i più cari non è tra i più longevi, con 18.000 km in meno rispetto al migliore del comparativo. Anche la resistenza al rotolamento, piuttosto elevata rispetto ad altri pneumatici del test, influisce negativamente sul rapporto qualità/prezzo di questo pneumatico, che è il peggiore tra i 20 pneumatici selezionati.

Pirelli P Zero, pneumatico di primo equipaggiamento dotato della tecnologia Run Flat.

Pirelli conta già più di 500 omologazioni con la sua strategia “Perfect Fit" © Pirelli

Alla sua prima apparizione in un test, il Nokian WetProof, che noi abbiamo provato al momento del lancio, se l’è cavata piuttosto bene. Le prestazioni sull’asciutto sono nella media, mentre sul bagnato questo pneumatico ha dimostrato tutto il suo potenziale. Su questa superficie, il Nokian ha registrato spazi di frenata molti corti e nella prova di handling si è dimostrato preciso e sicuro, risultando il più efficace del comparativo. Auto Bild insiste sulla sensazione di sicurezza trasmessa da questo pneumatico che in curva sul bagnato ha dimostrato la migliore tenuta. Con la rumorosità da rotolamento più bassa del comparativo, ha deluso un po’ per la sua scarsa resistenza all’aquaplaning, che per poco gli ha impedito di ottenere la valutazione superiore.

6 pneumatici esemplari

Il Fulda SportControl 2 dimostra ottime prestazioni con un tocco di sportività. Buono l’handling, ridotti gli spazi di frenata su asciutto e buona anche la resistenza all’aquaplaning. Il prezzo contenuto, abbinato alla bassa resistenza al rotolamento e a un chilometraggio medio, ne fanno uno dei migliori rapporti qualità/prezzo, nonostante le prestazioni sul bagnato non brillanti.

 

Il Continental PremiumContact 6 è uno dei più cari tra i prodotti selezionati, ma il chilometraggio elevato e la resistenza al rotolamento molto bassa ne fanno il secondo migliore rapporto qualità/prezzo. Questo “specialista del risparmio” secondo la definizione di Auto Bild, offre prestazioni molto equilibrate su tutte le superfici e ridotti spazi di frenata. L’unico punto debole sono i timidi risultati ottenuti nelle prove di resistenza all’aquaplaning.

 

Gli pneumatici Hankook e Falken offrono un ottimo rapporto qualità/prezzo con un prezzo di base poco elevato rispetto ai migliori pneumatici del comparativo. L’Hankook Ventus Prime evo3 ha registrato gli spazi di frenata sul bagnato più corti e un livello di prestazioni elevato anche su fondo asciutto dove è apparso preciso e molto reattivo. Il Falken Azenis FK510, si è dimostrato buono sul bagnato, con una frenata di appena 30 cm più lunga dell’evo3, e sull’asciutto, con una guida molto sportiva e confortevole. Per questi due pneumatici, buono anche il margine di sicurezza in particolare nella resistenza all’aquaplaning.

Con il prezzo più alto del comparativo, il Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5 si è aggiudicato la seconda posizione tra i migliori pneumatici estivi del 2019. Al primo posto per quanto riguarda la durata chilometrica, ha dimostrato ottime prestazioni sia sul bagnato che sull’asciutto. 2° classificato nella frenata sul bagnato, a 10 cm dal 1°, e 2° anche nella frenata sull’asciutto a 50 cm dal 1°. Ottimi l’handling e la precisione di guida su entrambe le superfici. L’unico difetto evidenziato da Auto Bild è il livello di comfort medio.

Il nuovo pneumatico Ultra High Performance Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5

La nuova generazione di pneumatici UHP arriva con l’Eagle F1 Asymmetric 5. © Goodyear

Al primo posto di questo comparativo troviamo un classico, il Michelin Pilot Sport 4, considerato da Auto Bild il migliore pneumatico estivo 2019, nonostante il prezzo elevato e la resistenza al rotolamento superiore alla media. Sull’asciutto ha registrato lo spazio di frenata più corto e sul bagnato è a soli 90 cm dal migliore. Su pista, è il primo sul bagnato mentre sull’asciutto è superato solo dal P Zero. Primo classificato anche per quanto riguarda la resistenza all’aquaplaning. Elevata la resa chilometrica. Secondo Auto Bild, il Michelin è il più confortevole e ne sottolinea anche la bassa rumorosità da rotolamento e le doti dinamiche.

Michelin Pilot Sport 4, pneumatico sportivo

Il nuovo pneumatico estivo e sportivo di Michelin è stato finalmente presentato al Salone di Francoforte, si tratta del Pilot Sport 4 - Copyright © : Michelin

Pneumatico

Posizione

Giudizio + / -

Michelin Pilot Sport 4

1

Migliore pneumatico/prezzo elevato

Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5

2

Il più longevo/prezzo elevato

Falken Azenis FK510

3=

Buono sul bagnato/ longevità media

Hankook Ventus S1 evo3

3=

Migliore frenata sul bagnato/comfort medio

Continental PremiumContact 6

5

Ottimo rapporto qualità-prezzo/media resistenza all’aquaplaning

Fulda SportControl 2

6

Frenata media sul bagnato/buona frenata su fondo asciutto

Nokian Wetproof

7

La più bassa rumorosità da rotolamento/bassa resistenza all’aquaplaning

Pirelli P Zero

8

Migliore guida su fondo asciutto/prezzo elevato

Sava Intensa UHP 2

9

Il meno caro/frenata media sul bagnato

Apollo Aspire XP

10=

Buon rapporto qualità-prezzo/tendenza al sottosterzo sull’asciutto

Vredestein Ultrac Vorti

10=

Resistenza al rotolamento più bassa/rumorosità elevata

Bridgestone Turanza T005

10=

Resistenza al rotolamento più bassa/rumorosità elevata

Dunlop SportMaxx RT2

13

Buona resistenza all’aquaplaning/meno confortevole

Yokohama Advan Fleva V701

14

Poco rumoroso/media frenata sul bagnato

Toyo Proxes Sport

15

Confortevole/resistenza al rotolamento elevata

Kleber Dynaxer UHP

16

Confortevole/peggiore guida sul bagnato

Maxxis Premitra HP5

17

Buon rapporto qualità-prezzo/frenata sul bagnato più lunga

Firestone RoadHawk

18

Frenata corta sull’asciutto/peggiore guida sull’asciutto

Kenda Emera A1

19

Ridotti spazi di frenata/basso chilometraggio

Kumho Ecsta PS71

20

Buona resistenza all’aquaplaning/peggiore durata

Articoli correlati

Test rezulteo 2019: pneumatici consumati pericolosi sul bagnato, la missione di Michelin

Michelin già da tempo impegnata nel promuovere la performance degli pneumatici sul lungo periodo, ci ha invitati a Vienna per scoprire come cambia l’efficacia di una gomma con battistrada consumato al limite di usura stabilito dalla legge. Mentre in Europa si sta lavorando per introdurre nuovi test che permettano di valutare le prestazioni di uno pneumatico anche da consumato, il produttore francese presenta nella capitale austriaca la sua missione per la sicurezza sul bagnato con pneumatici al limite di usura legale.

Goodyear Eagle F1 Supersport : la prova rezulteo

Nel segmento degli pneumatici sportivi, il 2019 si prospetta come una grande annata. Il settore è in pieno fermento e Goodyear si lancia nella competizione con una nuova gamma di pneumatici Eagle F1 denominata Supersport e declinata in 3 modelli ad altissime prestazioni.

Test pneumatici quattro stagioni per SUV 2019: i migliori pneumatici per tutte le stagioni secondo Auto Bild

La rivista tedesca Auto Bild ha testato e messo a confronto 7 pneumatici per tutte le stagioni nella misura 235/55 R19 per SUV in condizioni estive e invernali.

Test pneumatici estivi per auto compatte 2019 di ACE Lenkrad: i migliori pneumatici a confronto

La rivista dell’associazione automobilistica tedesca ACE Lenkrad presenta il suo ultimo test pneumatici estivi 2019. Quest’anno, sono stati selezionati 9 pneumatici nella misura 205/55 R16.