Rezulteo
Trova i migliori pneumatici al miglior prezzo

Ti guideremo nell'acquisto dei tuoi pneumatici

Falken Tyre inventa lo pneumatico che produce elettricità con il rotolamento

Il produttore giapponese Falken Tyre ha progettato una nuova tecnologia che permette di utilizzare l’elettricità statica generata dalla deformazione della gomma durante la rotazione.

Falken pneumatici elettricità

© rezulteo

Gli pneumatici, le batterie del futuro?

E se gli pneumatici fossero in grado di generare energia dal rotolamento per alimentare l’auto? È l’idea, neanche troppo improbabile, del colosso giapponese Sumitomo Rubber Industries, casa madre di Falken. L’azienda giapponese ha sviluppato un sistema in grado di accumulare l’elettricità statica generata dal rotolamento della gomma e redistribuirla ai vari dispositivi del veicolo. Si tratta di una tecnologia denominata Energy Harvester, che letteralmente significa accumulatore di energia, che prevede l’installazione all’interno dello pneumatico di un dispositivo, dotato di elettrodi e due poli opposti, in grado di trasformare l’energia generata dalla deformazione della gomma in energia elettrica utilizzabile all’interno del veicolo. Energy Harvester fa parte del programma di ricerca e sviluppo di Sumitomo, volto a migliorare la sicurezza stradale e le prestazioni ambientali dei suoi prodotti, ed è stato sviluppato in collaborazione con il professore Hiroshi Tani dell’università del Kansai a Osaka, in Giappone.

Questo dispositivo, una volta installato all’interno della gomma, potrebbe recuperare energia sufficiente per alimentare vari strumenti di bordo, come i sensori TPMS di monitoraggio della pressione delle gomme, che normalmente si alimentano con la batteria tradizionale. Una buona notizia, in particolare per i veicoli elettrici, che potrebbero ampliare la propria autonomia, trovando in questo dispositivo una fonte di energia alternativa.

Ancora a livello di prototipo, questa tecnologia potrebbe portare ad applicazioni pratiche nell’immediato futuro. Sumitomo e Falken continueranno a lavorare in questa direzione con il supporto dell’Agenzia Giapponese per la Scienza e la Tecnologia.

Falken energy harvester

© Falken

Articoli correlati

Covid-19: Michelin produrrà 1 milione di mascherine riutilizzabili alla settimana

Anche i giganti dell’industria si mobilitano per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Michelin ha annunciato la produzione di mascherine FFP1 e FFP2 in 10 suoi stabilimenti europei.

Goodyear equipaggia la Lexus LF-30: pneumatici concept progettati per raffreddare il motore

Al Salone virtuale di Ginevra 2020 è stata presentata la concept car Lexus LF-30 Electrified, una visione futuristica di auto elettrica equipaggiata con pneumatici concept Goodyear.

Pirelli e Junya Watanabe alla Fashion Week di Parigi

Dagli pneumatici all’abbigliamento, Pirelli va forte anche nel settore della moda. Alla Settimana della Moda di Parigi, Pirelli e lo stilista giapponese Junya Watanabe Man hanno presentato la loro nuova collezione autunno-inverno 2020. Una linea audace e colorata, composta da quattro modelli in stile vintage, ispirati alle giacche indossate dai tecnici Pirelli durante le gare di motorsport degli anni ‘70.

Cosa fanno i produttori di pneumatici contro il riscaldamento globale?

Oggi le questioni ambientali sono in cima alla lista delle preoccupazioni e l’attenzione verso la salvaguardia dell’ambiente spinge consumatori e imprese a cercare soluzioni ecologiche e sostenibili per minimizzare i danni. Anche il settore pneumatici non sfugge a questa realtà. La produzione di pneumatici richiede risorse naturali e chimiche e lo smaltimento prevede una complessa procedura di recupero e riciclaggio. Allora cosa possono fare i produttori di pneumatici per ridurre l’impatto ambientale del settore e contribuire alla crescita ecologica del pianeta?